Errore
  • Articolo non trovato

Bandi Regione Lombardia per il Welfare aziendale

Nuovi bandi regione lombardia per il welfare aziendale: “Sostegno del welfare aziendale ed interaziendale della conciliazione famiglia -

lavoro in lombardia”

La Direzione Famiglia Solidarietà e Conciliazione ha attivato un nuovo bando destinato a finanziare iniziative di WELFARE AZIENDALE e INTERAZIENDALE promossi da Imprese lombarde, aventi le seguenti possibili

finalità:

• Incentivare programmi di welfare aziendale ed interaziendale innovativi, volti a promuovere il benessere sociale della persona e della famiglia;

• Incentivare l’adozione di piani di flessibilità aziendale che promuovano una organizzazione del lavoro favorevole alla conciliazione famiglia lavoro e alla produttività dell’impresa;

• Sviluppare modelli di welfare aziendale e territoriale integrato al fine di favorire lo svilupposociale e promuovere la conciliazione famiglia – lavoro;

• Dare stimolo ed incentivare reti di imprese e partnership pubblico – privato;

• Sostenere lavoratori e famiglie attraverso la promozione di modelli per la previdenza integrativa;

• Favorire il mantenimento dell’occupazione, in particolare di quella femminile, dopo la nascita di un figlio, sostenendo la famiglia nei suoi compiti di cura;

• Agevolare l’accesso ai servizi del welfare.


 Possono beneficiare dei contributi per la realizzazione degli interventi previsti le seguenti tipologie di imprese: Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI) (con riferimento al Regolamento della Commissione CE N. 800/2008 del 6 agosto 2008), Grandi Imprese (in aggregazione con MPMI), Grande distribuzione.

 I progetti possono essere presentati da imprese singole o da aggregazione di almeno tre imprese, che dovranno assumere una forma giuridica di “contratto di rete”, di “gruppo cooperativo paritetico”, o di “raggruppamento temporaneo di imprese”.

 A titolo esemplificativo, i progetti potranno essere realizzate le seguenti azioni: o Interventi di flessibilità aziendale:

• Orario mamme, banca delle ore, ecc.

• Servizi di assistenza e di accudimento dei figli o di famigliari con disabilità o non autonomia (abbattimento rette per asili nido, centri estive, mense scolastiche, baby sitter di emergenza, costi per presidi medico - sanitari, badante per anziani)

• Iniziative di supporto economico, finanziario e sociale (es. contributi libri di testo; costo trasporti; accesso al credito)

• Iniziative per il benessere dei dipendenti (convenzioni per visite mediche, corsi palestra, iniziative culturali, supporto psicologico)

• Servizi “salvatempo” (maggiordomo aziendale, stireria aziendale, spesa collettiva)

• Iniziative per agevolare il rientro dei dipendenti dalla maternità, congedi parentali o da lunghi periodi di assenza per malattia.

 Il contributo regionale potrà essere concesso fino ad un massimo dell’80% della spesa totale ritenuta ammissibile, con un contributo massimo di € 100.000,00 euro. Il contributo richiedibile sarà calcolato in Base al numero totale di dipendenti destinatari coinvolti nel progetto, nella seguente modalità:

• Fino a 10: fino a 10.000,00 euro.

• Da 11 a 50: fino a 50.000,00 euro.

• Da 51 a 250: fino a 75.000,00 euro.

• Oltre 250: fino a 100.000,00 euro

 

Il bando funziona con presentazione delle domande “a sportello” a partire dal 7 gennaio 2013 e fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

 ZENOBIA è a disposizione delle Aziende per un supporto tecnico nella valutazione dei requisiti aziendali e dei bisogni, nella definizione delle partnership, nella progettazione e presentazione della domanda, nell’assistenza tecnica per la attuazione operativa dei progetti, nella formazione aziendale, nella rendicontazione.